Short Pink

4 Dicembre, 2014
Alessandro Girotto
Jazz Engine

Leggerezza, rapidità e delicatezza. Se le prime due sono ascrivibili alle proposte per il nuovo millennio che Italo Calvino suggeriva nelle sue Lezioni americane, é la terza, la delicatezza, la proposta alla contemporaneità che Alessandro Girotto suggerisce col suo nuovo album Short Pink, esponendosi, senza paura.
Chitarrista con una formazione che parte dal Conservatorio di Frosinone per passare alle lezioni col grande Pat Metheny, Girotto da anni ha fatto della sua carriera artistica un viaggio a cavallo tra la passione per la musica tradizionale, il suono contemporaneo e la disinibizione del jazz, creando progetti e album come Quasi Memorie (2000)con l’Ensemble In Bilico e Spartenza (2009) con i Sinenomine, portati live in giro per il mondo. Molti sono anche stati i viaggi accanto alle voci femminili di Pilar e Franca Masu, con le cui tourné internazionali ha diviso il palco con musicisti come Mark Harris, Fulvio Maras e Jean Louis Matinier.

In tempi di resa e disincanto, Alessandro Girotto risponde alle sue esigenze espressive con un’azione concreta ed appassionata: chiama i suoi amici Erasmo Bencinvenga, Nicola Borrelli e Tommaso Tozzi, rispettivamente piano, basso e batteria del trio jazz Triology, gli fa ascoltare delle sue composizioni e dopo poche prove sono subito in studio. Ne esce fuori Short Pink, un album melodico e armonicamente ambizioso, con il calore e l’immediatezza di un’istantanea.
Jazz contaminato, melodico e comunicativo ma dalla struttura armonica complessa. Girotto con questo lavoro ha avuto il coraggio di manifestare le sue emozioni, senza l’esibizione della tecnica, ma facendone uso nascosto, maturo. Le ha raccolte, le ha condivise con un gruppo di amici e le ha fatte diventare un disco, senza l’ansia di manifestarsi contemporaneo ma con la sensibilità di chi intensamente vive e suona, oggi.

(Renato Chiocca)

 Line up

 Alessandro Girotto: acoustic & electric guitars
Erasmo Bencivenga: acoustic piano
Nicola Borrelli: double bass
Tommaso Tozzi: drums

Distribuito da Goodfellah

Share: